Fuori Festival 2021

Pedalata non PeDante & Quisquilie letterarie

Il Festival della Parola propone cinque domeniche mattina sui pedali per riappropriarsi del territorio e delle sue bellezze.

Gli appuntamenti della Pedalata non PeDante avranno luogo la domenica mattina, a partire dal 20 giugno e permetteranno alla comunità parmigiana e parmense, provata da vari mesi di reclusione forzata causa pandemia, di “riappropriarsi” del suo territorio, grazie anche alla “velocità riflessiva” della bicicletta.

L’iniziativa vedrà la collaborazione della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, associazione di Parma Bicinsieme: la FIAB ha provveduto a definire i percorsi che da Parma porteranno il gruppo di ciclo-spettatori verso le diverse destinazioni della Pedalata, ad alto contenuto storico e paesaggistico, selezionate grazie anche alla preziosa sinergia con la sezione di Parma del Fondo Ambiente Italiano (FAI).

Quisquilia è una parola coniata proprio da Dante: «Così de li occhi miei ogne quisquilia fugò Beatrice col raggio de’ suoi.» (XXVI canto del Paradiso). Nei punti di arrivo di ogni Pedalata non PeDante, le “fatiche” dei ciclo-spettatori saranno lenite da Quisquilie: alcune saranno dantesche (presentazione di libri, letture, aneddoti, cenni biografici, performance), grazie anche alla collaborazione con l’associazione Parma per Dante; non mancheranno visite guidate volte a conoscere meglio la storia dei luoghi di destinazione delle pedalate.

 

Domenica 20 giugno, ore 10:30

FONDAZIONE MAGNANI ROCCA – Mamiano di Traversetolo (Parma)
Quisquilie dantesche
con Laura Pasquini, autrice del libro “Pigliare occhi, per aver la mente” – Dante, la Commedia e le arti figurative” (2020, Carocci editore).
Modera Anna Mavilla

Domenica 27 giugno, ore 10:30 (Parco Vezzani) – ore 11:30 (Parco Masetti)

QUARTIERE CINGHIO/MONTANARA – Parma
Quisquilie dantesche
a cura dell’Associazione Dante Alighieri – Comitato di Parma
10:30 al Parco Vezzani con Isa Guastalla
11:30 al Parco Masetti con Maria Teresa Cantoni

Domenica 4 luglio, ore 10:30

REGGIA DI COLORNO – Parma
Quisquilie dantesche
con Luca Sommi, autore del libro “Il cammin di nostra vita. Viaggio nella Divina Commedia” (2021, Baldini Castoldi editore)

Domenica 11 luglio, ore 10:30

BOSCHI DI CARREGA – Sala Baganza (Parma)
Quisquilie e Violette
con Cristina Bersanelli, autrice del libro “Maria Luigia – La violetta di Parma” (2020, Fondazione Teatro Regio di Parma editore)

Domenica 18 luglio, ore 10:30

VILLA MELI LUPI – Vigatto (Parma)
Quisquilie dantesche
con Vincent Giocoliere

 

Ogni Pedalata sarà guidata da FIAB-PARMA Bicinsieme-APS.

Luogo di ritrovo: Parco dei Poeti, via Bizzozero 15, Parma

Orario di ritrovo: 8.45

Orario di partenza: 9.15

Orario di ritorno: entro le 13.00

Pedalate: prenotazione bicinsieme@yahoo.it
Quisquilie: ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Info: produzione@rinascimento2zero.it

 

Registrazione: 2 euro soci FIAB (assicurazione infortuni), 4 euro non soci FIAB (assicurazione infortuni e RC).
Casco consigliato, bici in ordine, camera d’aria di scorta.

Si raccomanda di evitare assembramenti durante gli attraversamenti, mantenere sempre le distanze di sicurezza, di pedalare in fila indiana. Con l’iscrizione si dichiara di essere esenti da sintomi Covid-19. La mascherina va indossata nelle soste e va mantenuto il distanziamento.

Importante: la Fiab non è un agenzia viaggi. Quindi tutti i partecipanti sono chiamati a contribuire alla buona riuscita della gita rispettando le regole del codice della strada e le indicazioni del capogita. Chi decide di abbandonare il gruppo deve avvisare il capogita. In tal caso le coperture assicurative non saranno più valide. I ciclo amatori iscritti alle Pedalate avranno garantito il posto a sedere per le Quisquilie fino ad esaurimento sedute.

Musica In-Chiostro
Note e parole si incontrano

Il Festival della Parola di Parma ha sempre puntato a produrre o a ospitare spettacoli “sinestetici”, dove le varie forme d’arte si uniscono e si mescolano; performances nelle quali la musica si alterna alla parola, la lettura al canto, la poesia alle arti visive. Musica In-Chiostro si prefigge di portare l’inchiostro di note, versi, componimenti in… chiostro.
I luoghi di questi concerti-spettacolo saranno spazi di interesse storico-architettonico come il Palazzo Pallavicino, Palazzo Tarasconi, la Casa della Musica, la Biblioteca Civica. La musica e le esecuzioni di prestigiosi ensemble quali Saxofollia, i Filarmonici dell’Opera Italiana saranno arricchite da performances attoriali e letture a tema: repertori e percorsi musicali differenti si alterneranno a letture sul rapporto tra Dante e l’Argentina (nell’omaggio ad Astor Piazzolla – anche per lui quest’anno ricorre il centenario) o a curiosità e aneddoti su Giulietta Masina (anche lei nata nel 1921), moglie di Federico Fellini.
Alcune proposte artistiche saranno presto distribuite temporalmente, in base alle disponibilità dei luoghi.

Mercoledì 21 luglio

PALAZZO CUSANI, CORTILE D’ONORE CASA DELLA MUSICA
Piazzale San Francesco, 1 (Parma)

Ore 21:15
FUORI DI TESTI
Dai Gironi Infernali ai Paradisi Artificiali

Francesco Bonacini e Davide Gaspari, violini – Erica Alberti, viola – Marco Ferri, violoncello – Marco Forti, contrabbasso e voce – Giancarlo Bianchetti, chitarra e percussioni – Elisa Drei, voce

Il concerto-spettacolo presenta la lettura dei testi di alcuni tra i brani più famosi della cultura pop e rock, seguita dall’esecuzione musicale degli stessi. Al pubblico la sorpresa di scoprire cosa raccontano brani iconici che tanti hanno ascoltato e amato, spesso senza soffermarsi sulla dirompente, sfacciata, visionaria follia delle loro parole. Le canzoni così svelate sono tratte dal repertorio di Jimi Hendrix, Cream, Beatles, Rolling Stones, AC/DC ed altri. Gli arrangiamenti musicali e la lettura dei testi sono di Marco Forti.

Giovedì 22 luglio

PIAZZETTA DEL CENTRO CIVICO
Sorbolo Mezzani (Parma)

Ore 21:15
FUORI DI TESTI
Dai Gironi Infernali ai Paradisi Artificiali

Francesco Bonacini e Davide Gaspari, violini – Erica Alberti, viola – Marco Ferri, violoncello – Marco Forti, contrabbasso e voce – Giancarlo Bianchetti, chitarra e percussioni – Elisa Drei, voce

Il concerto-spettacolo presenta la lettura dei testi di alcuni tra i brani più famosi della cultura pop e rock, seguita dall’esecuzione musicale degli stessi. Al pubblico la sorpresa di scoprire cosa raccontano brani iconici che tanti hanno ascoltato e amato, spesso senza soffermarsi sulla dirompente, sfacciata, visionaria follia delle loro parole. Le canzoni così svelate sono tratte dal repertorio di Jimi Hendrix, Cream, Beatles, Rolling Stones, AC/DC ed altri. Gli arrangiamenti musicali e la lettura dei testi sono di Marco Forti.


Luogo e data da definire

Ore
IL GENIO E L’ARGENTINA: da Piazzolla… a Dante

La serata sarà dedicata al GENIO e all’ARGENTINA: un appuntamento di musica e parole dedicato a ASTOR PIAZZOLLA (il 2021 è l’anno del ricorre il centenario), con l’esecuzione dei suoi brani più celebri. Protagonisti di questa serata sinestetica i FILARMONICI DELL’OPERA ITALIANA, prime parti della FOI “Bruno Bartoletti”, in un ensemble di fiati e ALESSANDRO MASI, storico dell’arte, giornalista, dal 1999 Segretario Generale della Società Dante Alighieri che ci farà scoprire…il senso dell’Argentina per Dante.


Luogo e data da definire

Ore
CIAK… SI SUONA
con il QUARTETTO SAXOFOLLIA

Una carrellata di brani tratti dalle melodie che hanno reso indimenticabili le più belle scene della storia del cinema, nel ricordo della grande maestria di Nino Rota ed Ennio Morricone, compositori che hanno contribuito con il loro lavoro a rendere grande il cinema e la musica italiana in tutto il mondo.
Tra le ricorrenze di questo 2021 un doveroso omaggio alla figura di Giulietta Masina, attrice emiliana, volto simbolo dell’indimenticabile film “La Strada” di Federico Fellini.
Gli arrangiamenti, tutti scritti appositamente per Saxofollia, mettono in luce le migliori qualità timbriche e melodiche del quartetto di saxofoni, lo strumento che, secondo Giacomo Puccini, più assomiglia alla voce umana. Tutti i brani saranno presentati dai componenti del quartetto fornendo al pubblico nozioni storico-musicali su quanto andranno ad eseguire, senza tralasciare un pizzico di umorismo!

La Parole in musica che accompagnano il Festival della Parola – ed. 2021 sono gentilmente donate da Giacomo Lariccia.
Le illustrazioni dantesche sono un prezioso contributo di Antonio Federico Art.


Luogo e data da definire

Ore
UN’ECO DI DANTE E LIRICHE D’AMORE

L’intervista impossibile a Beatrice Portinari

con Daniela Stecconi, Pietro Brunetto, Romano Franceschetto, Gabriele Campanini e Gianluca Campanini

Lo spettacolo – concerto prende spunto da una delle interviste impossibili realizzate da Umberto Eco e mandate in onda sulla Rai nel 1975, nella quel si propone un insolito ritratto di Beatrice.

L’ironia del testo recitato da Daniela Stecconi viene esaltata dalle più famose arie liriche interpretate dalla compagnia del “Sogno” in uno spettacolo divertente a metà strada tra il concerto e la prosa.

Luogo e data da definire

Ore

L’UMANITÀ ILLUSTRATA
Mostra di Antonio Federico

Umanità illustrataVenti storie. Venti vite raccontante dalla sensibile penna dell’artista Antonio Federico.

Un’occasione per riflettere sul senso della vita, lasciandosi trasportare dalle emozioni. Una raccolta di illustrazioni diventate virali che in questi durissimi mesi hanno sensibilizzato e emozionato milioni di persone sui canali social e che affrontano temi come il bullismo, la diversità e l’amore, il senso della vita. Prendono spunto da storie vere che hanno lasciato il segno o da fatti di cronaca che hanno scosso l’Italia. Ciascuna delle opere sarà accompagnata da un quadro testuale: la lettura delle storie di persone, comuni e non comuni condurrà il visitatore in un intenso percorso emotivo. Il luogo di esposizione delle opere di Federico sarà definito a breve.

FUORI FESTIVAL
Note e parole si incontrano: appuntamenti in provincia di Parma
RIMANI AGGIORNATO

SEGUI I NOSTRI CANALI SOCIAL

Iscriviti alla newsletter